Home PCTO IL FUTURO DELL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

IL FUTURO DELL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

1648
0

I ragazzi del Liceo Fermi a lezione di educazione finanziaria

Di C. Pondurno, M. G. Coppola e F. Solino

Lo scorso 16 Marzo, i ragazzi delle classi terze ad indirizzo Scienze Applicate, iscritti all’Alternanza Scuola-Lavoro di ambito Giuridico-Economico, hanno preso parte al primo incontro del loro percorso, tenutosi in aula magna ed introdotto da due formatori Unicredit. Si tratta di un percorso triennale dal titolo “Start Up Your Life” costituito da 10 lezioni annue, ognuna della durata di 8 ore. Questo percorso si differenzia dagli altri poiché le attività vengono svolte su piattaforme nazionali che impegnano i ragazzi nell’elaborazione di metodi di pagamento innovativi o nel miglioramento di modalità già esistenti. Gli studenti coinvolti, prima di presentare il loro lavoro, verranno monitorati sia dai due formatori sia dalle due docenti responsabili della Curvatura in questione, la Prof.ssa Anna Grazia Rambone e la Prof.ssa Silvana Pernisi. “È sicuramente il futuro dell’Alternanza Scuola-Lavoro. – racconta la Prof.ssa Pernisi – È un progetto che motiva i ragazzi e si inserisce nel trend nazionale dello sviluppo dell’educazione all’autoimprenditorialità e soprattutto dell’educazione finanziaria”. Difatti gli studenti, come spiega la professoressa, avranno una più ampia conoscenza del mondo esterno indipendentemente dal percorso di studi universitari che sceglieranno; saranno in grado di approcciarsi a tutte quelle attività quotidiane, quali aprire un conto in banca o chiedere una carta di credito, che spesso anche la maggior parte degli adulti non è in grado di svolgere. Gli alunni partecipanti sono molto entusiasti del percorso intrapreso: “Abbiamo imparato tante cose nuove di cui sapevamo ben poco, – racconta Maria Roberta D’Agostino di 3ªAs – ma ce le hanno spiegate in modo chiaro e rendendoci partecipi della lezione”. “Inizialmente eravamo intimoriti al sentire che avremmo dovuto lavorare da soli a casa e vederci con i professori solo una volta ogni due settimane – aggiunge Federico Iuzzolino, anche lui in 3ªAs – ma seguendo altre lezioni ci siamo resi conto che in realtà è tutto molto facile e intuitivo. Le lezioni si possono addirittura seguire dallo smartphone, in modo molto comodo.” Seguire percorsi come questo è molto importante perché associano la pratica alla semplice attività nozionistica fornita dal sistema scolastico italiano. Grazie a queste attività gli studenti hanno la possibilità di avvicinarsi al mondo degli adulti e imparare a gestire attività che gli saranno utili in futuro. Progetti come questo permettono di raggiungere l’età matura senza essere completamente a digiuno di conoscenze basiche come la gestione di una carta di credito o l’apertura di un conto in banca. Qualsiasi ragazzo che si approccia ad una realtà completamente nuova si sentirebbe spaesato di fronte ad “un mostro” molto più grande di lui. Dunque, è giusto ringraziare di cuore le professoresse responsabili, docenti dell’unica scuola in provincia di Caserta ad essere stata scelta, perché danno la possibilità a tutti gli studenti della loro Curvatura di diventare persone più informate e consapevoli del mondo che li circonda.