Home Interviste UN SALTO NELL’IMPRENDITORIA

UN SALTO NELL’IMPRENDITORIA

418
0

Di M. G. Coppola

I rappresentanti parlano dell’assemblea di sabato 23 febbraio

Tutti gli studenti attendono con ansia l’assemblea mensile d’istituto. Essa prevede la trattazione da parte di ospiti speciali o degli stessi alunni, di argomenti di vario genere, non inclusi nel canonico programma scolastico. Il Liceo Scientifico Enrico Fermi, dopo l’ultima assemblea d’istituto del 19 gennaio, tenutasi a conclusione della settimana dello studente, ne ha ospitata un’altra sabato 23 febbraio. A chiarire le idee riguardo l’argomento sono due dei rappresentanti d’istituto, Daniele di Pietro della classe 5aBs e Imma Costanzo di 4aI.

 

Quali argomenti sono stati trattati durante questa assemblea?

La tematica che abbiamo approfondito è stata “Cercare nelle diversità il valore dell’unicità” – risponde Imma – ed è stata divisa in due momenti: inizialmente vi è stata la visione di un cortometraggio presso le rispettive aule, realizzato nell’ambito del progetto “Nao Challenge 2019”; successivamente i rappresentanti di classe hanno avuto modo di assistere a un’intervista-dibattito fra lo studente Luca Melito e Yari Cecere, ex rappresentante d’Istituto della nostra scuola. Il ragazzo – aggiunge Daniele – è stato inserito dalla rivista Forbes, magazine di origine statunitense di economia e finanza, nella top 30 degli imprenditori under 30 nella categoria Manifacturing&Industry. Yari, solo 25enne, ha fondato una sua compagnia chiamata “Cecere Management” specializzata nello sviluppo di alloggi efficienti dal punto di vista energetico e sostenibile.E tornato presso il nostro Liceo per aggiornarci sulle prospettive lavorative nel campo delle real-estate holdings. L’ intervento è stato, quindi, anche una sorta di “orientamento” per chi è interessato al mondo dell’imprenditoria o magari non è sicuro di voler andare all’università.

 

Quali sono, secondo voi, i requisiti fondamentali di un’assemblea che si rispetti?

Innanzitutto – chiarisce Imma – ci deve essere il dialogo, le assemblee nascono dall’esigenza di chiarire problematiche relative alla scuola, o di trattare specifici argomenti. Penso quindi che l’elemento fondamentale sia un confronto bene organizzato e coordinato tra le parti seguito, ovviamente e immancabilmente, dall’ascolto e dal rispetto della platea.

 

Avete già idee per le prossime assemblee?

Al liceo scientifico Enrico Fermi di Aversa le idee e il confronto tra studenti non mancano di certo, e ogni mese cercheremo di fare assemblee sempre diverse come abbiamo fatto fino ad ora grazie all’aiuto e alle esigenze che ci verranno a mano a mano presentate – conclude Daniele.

 

 

La platea è stata entusiasta delle iniziative presentate e ha partecipato attivamente al dibattito. Tutti si augurano che anche le prossime assemblee siano altrettanto coinvolgenti e stimolanti così da non diventare solo un pretesto per saltare le attività didattiche come molti le concepiscono. Al contrario esse dovrebbero essere un modo più leggero ma interessante per apprendere nozioni sia scolastiche che di vita reale, così da alleggerire la nostra mente e “appesantire” il nostro bagaglio culturale.