Home Rassegna Stampa Aversa, la generazione “Erasmus+” del Liceo Scientifico “Fermi”, PUPIA 29/05/2019

Aversa, la generazione “Erasmus+” del Liceo Scientifico “Fermi”, PUPIA 29/05/2019

76
0

Nei giorni scorsi il Liceo Scientifico “Fermi” di Aversa, diretto dal dirigente scolastico Adriana Mincione, ha accolto una delegazione di docenti, studenti e dirigenti di Srednja Škola di Metković in Croazia, Solski Center Slovenj Gradec di Slovenj Gradec in Slovenia, e Macide-Ramiz Taşkınlar Science High School di Akhisar in Turchia nell’ambito del suo quinto progetto europeo ‘Erasmus+ KA229 Geoparks’.

La generazione Erasmus del “Fermi”, in questo mese, in occasione della festa dell’Europa, ha accolto una delegazione di scuole europee per aprirsi al rispetto delle diversità culturali ed ambientali. Sotto la guida delle docenti di lingua inglese Elisa De Chiara e Ermelinda Maiolica, coordinati dalle professoresse Costanza Chirico per l’Italia e Ayşe Cakir per la Turchia, gli studenti hanno infatti condiviso con gli alunni delle altre scuole partner le caratteristiche del loro sistema scolastico e del loro processo formativo e, utilizzando come lingua veicolare l’inglese, hanno dato vita ad una round table discussion intitolata: ‘How the Earth shape people’s culture in terms of farming/eating habits?’.


A dare il benvenuto alla delegazione straniera anche il dott. Raffaele Cantone, presidente dell’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) che nell’Aula Magna del liceo ha accolto insieme con il dirigente scolastico Adriana Mincione le scuole partner. Nel corso della settimana non sono mancate visite presso punti di maggiore interesse nel nostro paese, dalla visita della città di Aversa al parco Archeologico di Pompei, oltre a workshop svolti presso il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e il sentiero delle Gole Calore, sotto la guida di esperti. Il parco presenta infatti una ricca biodiversità e zone di costante ricerca al fine di catalogare specie presenti su tale territorio.

Un’esperienza formativa che ha permesso agli studenti di conoscere nuove culture e modi di vivere. Il Liceo Fermi si prepara ora per la prossima mobilità con la scuola partner in Turchia per continuare a celebrare insieme il patrimonio artistico culturale. Ma l’internazionalizzazione del Liceo “Fermi” è sempre a tutto tondo e mentre le scuole partner lavoravano alla tutela del patrimonio in Italia e in Europa, l’otto maggio il dirigente scolastico Adriana Mincione ha partecipato a Bruxelles ad una tavola rotonda per dare il via al progetto Erasmus+ “Safe Food”.