Home PCTO LE COMPETENZE TRASVERSALI ALL’ESAME DI STATO

LE COMPETENZE TRASVERSALI ALL’ESAME DI STATO

256
0

Si discutono le nuove modalità di presentazione dei PCTO alla prossima maturità

Di C. Pondurno e M. Teti

PCTO, ovvero Percorsi per le Competenze Trasversali e per  l’Orientamento, è la nuova formula utilizzata per indicare quella che fino ad oggi era conosciuta come  Alternanza Scuola-Lavoro.   Le finalità dell’alternanza scuola-lavoro erano essenzialmente quelle di integrare con esperienze lavorativepratiche le conoscenze acquisite in classe e avvicinare la scuola al mondo del lavoro responsabilizzando gli studenti . Lo scopo del nuovo PCTO è piuttosto quello di dare agli studenti l’opportunità di sviluppare competenze interdisciplinari, a prescindere dal tipo di esperienza, affinché essi possano imparare a conoscersi, capire qual è il ramo di lavorativo più adatto alle loro attitudini e fare così una scelta più consapevole quando si tratterà di iniziare una carriera o di scegliere l’università per proseguire gli studi. Il percorso prevede adesso 90 ore per i licei e si sviluppa sempre in moduli che gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, svolgono a partire dal terzo anno. Il PCTO implica la  capacità di lavorare in gruppo, di assumere responsabilità, di rispettare tempi e consegne, di fare valutazioni, di prendere iniziative e di svolgere tirocini anche all’estero. I contenuti del percorso saranno oggetto di discussione da parte dei maturandi dell’anno scolastico 2019-2020 in sede di esame. Questi saranno esposti mediante una breve relazione allegata o da un elaborato multimediale che avrà lo scopo di illustrare le attività svolte correlandole alle competenze specifiche e trasversali acquisite e ad una riflessione che spiegherà la ricaduta di tali attività sulle opportunità di studio e su quelle di una carriera lavorativa post-diploma. Per avere elementi utili sullo svolgimento del percorso e per poter valutare l’esperienza esposta dallo studente, la commissione farà riferimento al documento di classe del 15 maggio nel quale è descritto il progetto di alternanza svolto in particolare dal candidato sotto esame. Presso il Liceo Fermi  innumerevoli sono gli indirizzi proposti , a partire dal campo dell’ingegneria e dell’architettura, passando attraverso il ramo giuridico-economico e di scienze della vita fino a quello riguardante il mondo del giornalismo. “Il percorso per le competenze trasversali e l’orientamento che ho scelto di seguire, appartiene al ramo di scienze della vita– dichiara soddisfatta Eleonora Buffardi, studentessa della classe 5°F e quindi prossima all’esame di stato – credo che sia stata un’esperienza particolarmente formativa.” Il percorso di Eleonora è iniziato al terzo anno con la partecipazione a seminari universitari che le hanno permesso di interfacciarsi con l’ambiente universitario prima ancora di frequentarlo ed è proseguita al quarto anno con attività laboratoriali ed esperienze sul campo. Le strade da intraprendere suggerite dai percorsi PCTO del Liceo Enrico Fermi  sono varie e tutte volte a sviluppare quelle life skills che concorrono alla formazione dell’individuo, a sollecitare le attitudini e le inclinazioni di ognuno, magari a renderlo più consapevole sulle proprie abilità e capacità in situazioni extra scolastiche che lo proiettano ,già dai banchi del liceo, in un futuro mondo del lavoro.