Raffaele Donelli

La mia esperienza al liceo Fermi, nella sezione A, inizia nel 1974. All’epoca il liceo scientifico era situato in un vecchio convento poi trasformato, durante la seconda guerra mondiale, in caserma fascista e, infine, in scuola. Ricordo con affetto la professoressa Spatarella, di Italiano e Latino. Una grande capacità di intuire ed enfatizzare le potenzialità dei singoli studenti, mano ferma ma materna. Ho avuto meno feeling con la Bocchino, che insegnava matematica, un vero incubo, ma la ringrazio lo stesso perché mi ha stimolato nello studio della sua materia, che è sempre stata la mia passione. Ci sono alcuni insegnanti che segnano la tua vita durante il periodo scolastico. Del liceo, oltre alla Spatarella, ho nel cuore la professoressa Giuliana Giugliano e il professore di Filosofia e Storia Salvatore Cretella. Vorrei però sottolineare che i più bei ricordi vengono dai compagni di scuola, che porto sempre nel cuore. Ho un pensiero ancora per tutti, pur essendo 37 anni che non li vedo.

X
Skip to content